Foto di repertorio shutterstock

La Regione: “Grande uomo e grande amministratore, un esempio della politica virtuosa al servizio della sanità pubblica e della comunità”

“Apprendiamo con grande dolore e amarezza la notizia della scomparsa di Giovanni Bissoni. Ci lascia un grande uomo e un grande amministratore, che ha dedicato la sua vita alle istituzioni e alla sanità pubblica”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, che esprimono il loro profondo cordoglio e quello dell’intera Giunta regionale.

“Anche a nome della Regione e di tutta la comunità emiliano-romagnola, esprimiamo la nostra vicinanza alla famiglia di Giovanni e ai suoi cari, a cui vanno le più sentite condoglianze. Dai primi passi nella Giunta di Cesenatico fino ai più prestigiosi incarichi a livello nazionale- proseguono- Giovanni Bissoni è stato un esempio di politico e amministratore che ha fatto del servizio per la comunità una virtù da perseguire, sempre”.

Nato a Cesena nel 1953, Bissoni ha mosso i primi passi da amministratore pubblico nella sua Cesenatico come assessore e sindaco. In Regione Emilia-Romagna ha ricoperto l’incarico di assessore alla Sanità dal 1995 al 2010. La sua esperienza lo ha portato anche a ricoprire incarichi nazionali: è stato presidente dell’Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali) dal 2012 al 2014 e consigliere di amministrazione dell’Aifa dal 2009 al 2014.