foto di repertorio shutterstock

Spiega Anas: “I lavori, con un investimento complessivo di 4 milioni di euro, che consentiranno il ripristino della ordinaria percorribilità del tratto della statale tra Sarsina Sud e Quarto attualmente interdetta al transito, avranno una durata di circa quattro mesi”

Prosegue l’impegno di Anas per ripristinare la viabilità ordinaria lungo la strada statale 71 “Umbro Casentinese Romagnola”, fortemente colpita dagli eventi alluvionali che hanno interessato la regione Emilia-Romagna nel mese di maggio. Venerdì 28 luglio, sono stati consegnati gli importanti lavori di realizzazione di opere di contenimento lungo la SS 71, tra il km 227,000 ed il km 234,000, nel tratto interessato dal movimento franoso in corrispondenza del km 229,050.

Spiega Anas: “I lavori, con un investimento complessivo di 4 milioni di euro, che consentiranno il ripristino della ordinaria percorribilità del tratto della statale tra Sarsina Sud e Quarto attualmente interdetta al transito, avranno una durata di circa quattro mesi. Lungo il tratto sono attualmente in via di conclusione le propedeutiche attività di messa in sicurezza dei versanti rocciosi e sono state inoltre eseguite tutte le indagini geotecniche e geognostiche necessarie per concludere la progettazione degli interventi di prossimo avvio.”

Il piano di interventi è stato condiviso con gli Enti territorialmente competenti nell’ambito del Comitato Operativo per la Viabilità convocato dalla Prefettura di Forlì Cesena lo scorso 26 luglio 2023 e rientra in un più ampio progetto di ripristino della SS71 dai danni causati dall’alluvione che vede in questa fase un investimento di circa 15 milioni di euro. Le fasi di cantiere e l’avanzamento dei lavori saranno comunicati con congruo anticipo all’utenza.