foto di repertorio shutterstock

Complessivamente, l’attività serale ha visto l’identificazione di 59 persone e il controllo di 21 veicoli

Sono stati realizzati servizi straordinari di controllo del territorio ai quali la polizia di stato ha partecipato con quattro pattuglie, messe in campo dall’ufficio prevenzione generale della questura e dai reparti prevenzione crimine di Bologna, collaborati dalla polizia locale con unità cinofile e guardia di finanza. Attenendosi alle direttive impartite dal questore Lucio Aprile, sono stati controllati luoghi maggiormente sensibili per segnalazioni di degrado urbano, e particolare attenzione è stata rivolta all’area della stazione ferroviaria, punto bus, portici.

Numerosi sono stati anche i posti di controllo svolti lungo le principali arterie cittadine, finalizzati alla prevenzione e contrasto ai resti di tipo predatorio. Complessivamente, l’attività serale ha visto l’identificazione di 59 persone e il controllo di 21 veicoli. Per quanto attiene l’area prossima alla stazione ferroviaria, che sarà oggetto di futuri ripetuti controlli, sono stati sanzionati tre individui perché in stato di ubriachezza e sono stati allontanati con la notifica dell’ordine di allontanamento previsto dalle leggi sulla sicurezza urbana. Due persone, rintracciate sempre in zona stazione, sono state altresì accompagnare in questura e denunciate, uno in quanto clandestino sul territorio nazionale, l’altro per la violazione delle prescrizioni sulla sorveglianza speciale.