Per tutte le imprese e i lavoratori del territorio

Con l’arrivo della bella stagione i cesenati tornano a spostarsi in bici per raggiungere la sede di lavoro ma anche nel tempo libero o per fare ogni genere di commissioni. Anche quest’anno, esattamente come avvenuto nel 2021, l’Amministrazione comunale incentiva gli spostamenti sulle due ruote rivolgendosi direttamente alle imprese del territorio tramite il bando “Bike to work” che – anche grazie a risorse messe a disposizione della Regione Emilia-Romagna – consente di ottenere incentivi per ogni chilometro percorso in sella alla propria bici oppure a bordo del monopattino. Raggiungere la propria sede di lavoro non è stato mai così stimolante ed è per questo che Amministrazione comunale, imprese e dipendenti rinnovano il proprio impegno promuovendo gli spostamenti veloci, più smart e più ecosostenibili, limitando – laddove possibile – l’utilizzo dell’automobile.

“I sostenitori cesenati della mobilità sostenibile – commenta l’Assessora Francesca Lucchi – aumentano a vista d’occhio e la prima edizione di ‘Bike to work’, nata a Cesena dopo la straordinaria esperienza di ‘Cambiamomarcia’, che ha rappresentato una vera e propria svolta a livello nazionale, ha confermato questa tendenza. Nel corso del 2021 infatti sono state oltre 30 le aziende aderenti e 277 i lavoratori utenti che dal 1° agosto al 30 novembre 2021 hanno percorso complessivamente 53.629 chilometri. Un dato che in questa seconda edizione vogliamo confermare e superare. Se da un lato gli incentivi economici incoraggiano i lavoratori a prediligere questo mezzo leggero e sostenibile in sostituzione dell’automobile, dall’altro proseguono i lavori di realizzazione della bicipolitana, infrastruttura necessaria a questo tipo di spostamenti. Nei prossimi giorni infatti inizieranno i lavori lungo il tratto di Viale Bovio, compreso fra la Via Angeloni e la Rotonda Panathlon, e corrispondente a un investimento complessivo di 200 mila euro. L’intervento si presenta come l’effettivo completamento della pista ciclabile lungo l’asse urbano della Via Emilia. Entro giugno invece partiranno le opere lungo la Ravennate e la prima parte della ciclabile lungo la Via Emilia, fino alla rotonda Paul Harris. In tutti questi casi – prosegue l’Assessora – si tratta di opere infrastrutturali strategiche che guardano al futuro e stabilite anche secondo le esigenze manifestate dai rispettivi Quartieri”.

Possono aderire al bando i Mobility Manager o responsabili della mobilità designati da aziende pubbliche o private ed enti pubblici con sede nel Comune di Cesena. Destinatari dei contributi saranno i lavoratori delle aziende pubbliche o private che hanno aderito alla manifestazione d’interesse. A ciascun aderente infatti saranno destinati 20 centesimi a chilometro per una quota massima di 50 euro al mese e fino a esaurimento della disponibilità finanziaria. Le aziende/enti intenzionate/i a partecipare al Bando dovranno presentare la domanda di partecipazione entro il 31 maggio 2022. La documentazione va presentata tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo @ pec.comune.cesena.fc.it.