Fonte: Comune di Cesena

Riportiamo l’intervento dell’Assessore alla Cultura e all’Inclusione Carlo Verona

“Le panchine rosse, simbolo contro la violenza sulle donne, ricordano i femminicidi avvenuti nella nostra città nel corso degli anni e per questa ragione sono state posizionate in diversi luoghi pubblici in accordo con le famiglie delle vittime. Sono dunque un simbolo e un monito contro la violenza di genere ma, mi permetto, contro ogni forma di abuso e prepotenza. Oggi purtroppo ci troviamo ancora una volta a dover denunciare un atto vandalico: scritte ingiuriose e svastiche, il peggior simbolo di violenza presente nella storia, imbrattano la seduta posta in prossimità della stazione autobus, un luogo molto frequentato della nostra città e soprattutto dai più giovani. Questo a conferma di un dato triste: anche a Cesena sono presenti frange di ignoranza e di violenza che vanno rifiutate e contrastate con determinazione. Mi rivolgo in particolare ai giovani studenti, abituali frequentatori di questo luogo, perché apprendano anche da questi vergognosi atti, rifiutino e contrastino ogni forma di violenza che i simboli disegnati rappresentano. La panchina sarà ripulita in tempi brevi”.