Fonte: Regione Emilia-Romagna

L’intervento, realizzato dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile in accordo col Comune, rientra in un progetto complessivo da 80mila euro nella valle del fiume Bidente

Sono partiti a Meldola i lavori per consolidare la scarpata di valle della strada comunale Vernacchia-Montevescovo, danneggiata da una frana.

“Le opere appena avviate fanno parte di un progetto complessivo di 80 mila euro, che comprende vari cantieri finalizzati alla mitigazione delle criticità presenti in diversi punti della valle del Bidente– spiega Irene Priolo, assessore regionale alla Protezione civile-. Questi lavori sono la dimostrazione dell’attenzione concreta riservata dalla Regione all’Appennino e alla qualità della vita delle popolazioni che lo abitano”.

Gli interventi a Meldola, in particolare, si sono resi necessari a seguito dell’evoluzione di un dissesto provocata principalmente da una scarsa regolazione della portata delle acque, che ha determinato diversi cedimenti nella scarpata e nella banchina oltre a considerevoli avvallamenti del manto stradale.

Il cantiere permetterà di migliorare la regimazione delle acque superficiali, riprofilando il fosso stradale e sostituendo le tubazioni ammalorate per mettere in sicurezza la viabilità. È inoltre previsto il consolidamento della scarpata di valle che sostiene la banchina stradale, collocando una scogliera di massi nel tratto interessato dal dissesto.

A curare i lavori è l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, in stretto raccordo con il Comune di Meldola. Tutte le informazioni sui lavori in corso in Emilia-Romagna per la sicurezza del territorio sul sito: https://www.regione.emilia-romagna.it/territoriosicuro.