Foto di repertorio shutterstock

“donna della Resistenza, cittadina fortemente impegnata nei decenni del dopoguerra”

“La scomparsa di Tonina Laghi è per tutto il territorio forlivese motivo di grande dolore. Nata a Pievequinta (FC) il 2 ottobre 1921, Operaia, Staffetta Partigiana con il nome di battaglia “La bionda”, ha partecipato da ragazza alla rivolta delle donne che in Via della Ripa, il 24 marzo 1944, portarono alla liberazione di 10 renitenti condannati a morte”.

Il ricordo del Sindaco, Gian Luca Zattini

“A nome dell’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità forlivese esprimo i sentimenti di cordoglio per la scomparsa di Tonina Laghi, donna della Resistenza, cittadina fortemente impegnata nei decenni del dopoguerra a sostenere percorsi di responsabilità civica e di emancipazione femminile, testimone attiva nel coltivare la memoria e nel sostenere i valori della Costituzione. Nei suoi interventi, sia quelli rivolti agli studenti, sia negli incontri pubblici, Tonina Laghi ha sempre caparbiamente insistito nel sottolineare alcuni elementi che – diceva – non bisogna mai dare per acquisiti per sempre: la libertà nell’uguaglianza, il rispetto reciproco, il valore dell’umanità, la dignità nelle relazioni. Queste riflessioni sono per noi un punto di riferimento prezioso, insieme al suo esempio di persona impegnata quotidianamente a costruire giustizia sociale e Pace. Il questo triste momento partecipiamo al dolore di tutti coloro che hanno condiviso con Tonina percorsi di impegno civico, politico e culturale, al mondo dell’associazionismo partigiano, agli amici”.