Foto di repertorio shutterstock

Si voterà domenica 24 ottobre

Con la pubblicazione all’Albo pretorio del Comune di Forlì del decreto di indizione delle elezioni per la formazione dei Comitati di Quartiere, entra nella fase operativa il percorso che porterà alla definizione del nuovo assetto degli organismi di partecipazione territoriale. Il provvedimento fa seguito a quanto disposto dal Regolamento approvato nella primavera scorsa dal Consiglio Comunale. In base a questa riorganizzazione, il territorio è stato suddiviso in 21 Comitati di Quartiere entro i quali sono aggregate le realtà storiche in modo da ottimizzare potenzialità di rappresentanza del territorio e aumentare il carattere istituzionale.

Ruolo e funzioni
Il Comitato di Quartiere è un organismo di promozione della partecipazione popolare all’Amministrazione Comunale, con un ruolo civico e di riferimento diretto per cittadini e realtà territoriali. Svolge funzioni informative, consultive, propositive e di partecipazione nel proprio territorio. Come, ad esempio: orientare i cittadini rispetto alle proprie attività e alle risorse, ai servizi e alle opportunità del Comune; raccogliere ed elaborare segnalazioni, esigenze, problematiche e potenzialità dal territorio; indirizzare richieste e proposte di particolare rilevanza agli organi comunali competenti relativamente agli atti programmatori, con particolare attenzione agli ambiti educativo, culturale, sociale, ricreativo, aggregativo, sportivo e alla gestione di spazi pubblici. Ai Comitati di Quartiere attiene anche il ruolo di incentivare le attività per rafforzare il senso di appartenenza, di comunità, di identità e tutela dei beni comuni oltre alla analisi di problematiche e temi utili a migliorare la qualità della vita. In sintesi, il Comitato di Quartiere costituisce il luogo di prima attivazione della collaborazione fattiva tra cittadini ed enti anche attraverso i Patti di Collaborazione, con progettazione condivisa e co-gestione di interventi e servizi.

Composizione e durata
A seconda della popolazione rappresentata, il Comitato di Quartiere è formato da 7, 9 o 11 componenti (come definito dal Regolamento) che rimangono in carica fino al termine del mandato del Consiglio Comunale e comunque fino alla nomina dei nuovi organismi.

Come candidarsi
Per partecipare alle elezioni bisogna presentare la propria candidatura entro le ore 12:00 del giorno 24 settembre 2021. Per candidarsi è necessario avere 18 anni, essere residenti nel Quartiere per il quale ci si candida o avere un centro di interessi riconoscibile, come, ad esempio, attività di lavoro o di servizio nel Quartiere stesso.  Per i cittadini stranieri è richiesta la residenza nel Comune di Forlì da almeno 3 anni. Per candidarsi è necessario compilare il modulo scaricabile sul sito internet comunale alla pagina dedicata alle elezioni dei nuovi comitati di Quartiere e inviarlo al Comune:
• tramite consegna a mano presso l’Unità Rapporti coi Quartieri, Piazza Saffi n. 8, aperto tutte le mattine, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.30 ed il  martedì ed il giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30;
• tramite consegna a mano presso l’URP del Comune (Ufficio Relazioni con il Pubblico) P.zza Saffi, 8 – Sala XC Pacifici – negli orari di apertura al pubblico dell’Ufficio (dal lunedì al sabato: 8.30/13.00; lunedì, martedì, giovedì e venerdì 16.00/19.00);
• tramite Pec all’indirizzo Pec del Comune: [email protected]
Il nome dei candidati verrà inserito in ordine alfabetico nella lista di voto che sarà consegnata ai seggi il giorno delle votazioni.

Quando, dove e come
Si vota Domenica 24 ottobre dalle ore 8:30 alle ore 18:00. Possono votare tutti i cittadini residenti nell’ambito territoriale del Comitato di Quartiere alla data di pubblicazione dell’avviso di indizione delle elezioni (26 agosto 2021). Dovranno avere età superiore a 16 anni e dovranno presentarsi al seggio con un documento di riconoscimento. Per i cittadini stranieri è richiesta la residenza nel Comune di Forlì da almeno 3 anni.
Nel territorio comunale sono attivi 21 seggi, uno per ogni Comitato di Quartiere:
•  Centro Storico: “Casa del Donatore”, Via Giacomo della Torre 7.
•  Villafranca – San Martino in Villafranca: “Palazzone” di Villafranca (ex istituto Agrario) Via Tredici Novembre 88.
•  Roncadello – Branzolino – Barisano – San Tomè: Polisportivo comunale “V. Cimatti”, Via Pasqualini 4.
•  Pieve Acquedotto – Durazzanino – Malmissole – Poggio – San Giorgio: Ex scuola elementare di Pieve Acquedotto, Via Teodorico 1.
•  Carpinello – Castellaccio – Rotta, Bagnolo, Durazzano Borgo Sisa: ex scuola elementare di Carpinello, Via Cervese 221/C.
•  Pievequinta – Casemurate Caserma: Palazzo Morattini-Monsignani, via Armellino 33.
•  La Selva – Forniolo, San Leonardo: ex scuola elementare, via del Bosco 20/22.
•  Pianta – Ospedaletto – Coriano: Centro sociale “I due Tigli”, via Orceoli 15.
•  Foro Boario – San Benedetto: Foro Boario, Piazzale Foro Boario 7,
•  Cava – Villanova: Via Sillaro 42
•  Romiti: Palazzetto dello Sport “Villa Romiti”, via Sapinia 40
•  Resistenza: Centro sociale “Primavera”, via Angeloni 56.
•  Spazzoli – Campo di Marte – Benefattori: Via Palareti 1/bis.
•  Musicisti – Grandi Italiani: Casa dello Sport “Adriano Casadei” (ex GIL), viale della Libertà 2 (presso Uffici comunali).
•  Ronco: via Baldraccani 52.
•  Bussecchio: via Fontanelle 8.
•  Ca’ Ossi: Via Curiel 51.
•  Villagrappa – Castiglione – Petrignone – Ciola, San Varano, Rovere: Impianto sportivo “Devis Zanfini”, Via Ossi 2/A.
•  Vecchiazzano – Massa – Ladino: Polisportivo comunale “N. Treossi”, Via Pigafetta 19.
•  San Martino in Strada, San Lorenzo in Noceto, Grisignano – Collina: Scuola primaria S. Martino in Strada, viale dell’Appennino 496 (sede comitato di Quartiere).
•  Carpena, Magliano – Ravaldino in Monte – Lardiano: Scuola dell’infanzia “Il Papavero”, via Crocetta 23.

Per eventuali chiarimenti rivolgersi all’Unità rapporti con i Quartieri, telefono 0543.712256-712299.