foto di repertorio shutterstock

Gli agenti intervenuti hanno trovato la coppia ancora intenta in una animata discussione

Una 38enne residente a Ravenna è stata denunciata per “violazione di domicilio aggravata” e “danneggiamento”, commessi in danno del suo ex, residente a Forlì. Del caso si è occupato l’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, che è intervenuto con una volante nell’immediatezza dei fatti, acquisendo poi la relativa denuncia da parte della vittima. L’episodio è avvenuto in periferia, a metà aprile. Gli agenti intervenuti hanno trovato la coppia ancora intenta in una animata discussione, dovuta al fatto che la donna non si rassegnava alla fine della relazione extraconiugale che durava da un paio di anni e si era recata a casa dell’uomo per ricevere chiarimenti. L’uomo, a sua volta, le aveva intimato di andarsene e si era rifugiato in casa, ciò nonostante la ex non accettando di essere respinta aveva sfondato la porta a calci entrando in casa e danneggiando gli arredi, nonché aggredendo la vittima con calci pugni sputi e insulti. Danneggiata anche l’auto dell’uomo, che ha riportato lo sfondamento del lunotto posteriore.