foto di repertorio shutterstock

Una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Stato di Forlì ha intimato l’alt al conducente di una Mercedes notata transitare lungo il viale Roma in direzione di Forlimpopoli

Un 47enne cittadino albanese, in regola con il soggiorno e residente in Lombardia, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza in conseguenza di accertamento alcoltest, e sanzionato anche per la violazione della normativa anti-covid. I fatti cono stati accertati nella notte tra lunedì e martedì quando, poco prima delle 2, una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Stato di Forlì ha intimato l’alt al conducente di una Mercedes notata transitare lungo il viale Roma in direzione di Forlimpopoli. Oltre all’automobilista 47enne anche il passeggero che era in sua compagnia, suo connazionale di 26 anni, ha ricevuto la medesima sanzione amministrativa per avere violato il cosiddetto “coprifuoco” in quanto entrambi non hanno saputo fornire adeguata giustificazione in merito.

Durante le fasi della verbalizzazione degli illeciti amministrativi anticovid gli agenti hanno percepito che entrambi presentavano la tipica sintomatologia riconducibile all’abuso di alcolici, per cui hanno richiesto l’ausilio di una pattuglia della Polizia Stradale della Sezione di Forlì che ha sottoposto a verifica con esito positivo il conducente, al quale è stata ritirata la patente con contestuale denuncia alla magistratura per la guida in stato di ebbrezza. Il passeggero, che non aveva al seguito alcun documento, è stato identificato con riscontro dattiloscopico, dal quale è emerso che era in regola con il permesso di soggiorno. Questo però non gli ha risparmiato una denuncia alla autorità giudiziaria per non avere osservato gli obblighi di legge circa l’esibizione, alla richiesta degli agenti, di idonea documentazione comprovante la sua regolarità. Anche al 26enne è stato inoltre contestato l’ulteriore illecito amministrativo per lo stato di ubriachezza.