“Eravamo giovanissimi – commentano i due titolari – e in pochi scommettevano sul successo della nostra caffetteria a causa della posizione defilata”

Evoluzione, adeguamento e passione. Sono queste le parole chiave del “Bar Intervallo”, in Via Riccardo Brusi, che proprio in questi giorni festeggia i suoi primi vent’anni. Era il 3 febbraio del 2001 quando due fratelli, Giuseppina e Mirco, poco più che ventenni, diedero avvio a questa attività che nel corso degli anni è diventata un vero e proprio punto di riferimento del quartiere e degli studenti universitari, che spesso hanno trasformato la saletta privata al piano superiore in aula studio. 

“Eravamo giovanissimi – commentano i due titolari – e in pochi scommettevano sul successo della nostra caffetteria a causa della posizione defilata. Nel tempo però siamo diventati un punto di riferimento per gli uffici e per gli studenti che nel corso della giornata scelgono noi per una breve pausa. Individuare il nome di un’attività commerciale non è così banale, per questa ragione abbiamo pensato all’‘intervallo’: uno dei momenti più importanti della giornata lavorativa e di studio è infatti rappresentato dalla pausa, nel corso della quale incontriamo gli amici distraendoci da ogni altra preoccupazione”.

Per celebrare questo traguardo il Sindaco Enzo Lattuca ha incontrato Giuseppina e Mirco augurando loro altrettanti anni di successo e di lavoro. “Quella di oggi – commenta il Sindaco – è una giornata importante, perché il “Bar Intervallo” raggiunge un importante traguardo: vent’anni di gestione da parte di due fratelli, Giuseppina e Mirco Brunelli che, proprio nel 2001, hanno alzato per la prima volta la saracinesca dell’attività diventata negli anni una vera e propria istituzione di questa zona della città. Oltre all’esperienza lavorativa, Giuseppina e Mirco sono legati da una affetto che si percepisce subito dall’altra parte del bancone e credo che la loro complicità sia un ingrediente fondamentale di questo successo”.

“L’emergenza sanitaria – proseguono i due titolari – ci ha dato l’opportunità di re-inventarci. Non ci siamo fermati mai e abbiamo seguito, e inseguito, i diversi cambiamenti dettati dalle norme in vigore e dal contesto attuale. Il nostro obiettivo, in questi mesi più difficili, è sempre stato lo stesso: fornire risposte ai nostri clienti”.