Foto di repertorio shutterstock

Individuati in varie scuole

Grazie all’attività di contact tracing, svolta dall’Igiene pubblica di Forlì, sono stati individuati 15 nuovi casi Covid in varie scuole.

Per quanto riguarda i cinque nuovi casi di alunni positivi, in due classi diverse di una scuola primaria di Forlì, a seguito del sopralluogo preventivo eseguito da parte di operatori sanitari presso l’istituto si è verificato il rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte. Tuttavia in considerazione della precedente positività riscontrata in un’insegnante di entrambe le classi e, ad oggi, di 5 alunni sulle due classi, vengono considerati contatti stretti ad alto rischio gli alunni delle due classi.
I contatti stretti dovranno rispettare un periodo di quarantena per: 10 giorni dall’ultimo contatto ovvero dal 06/11/2020, con esecuzione di tampone al 10° giorno, ossia il 16/11/2020; 14 giorni dall’ultimo contatto senza esecuzione di tampone.

Per quanto riguarda un alunno di una scuola dell’infanzia di Forlì, a seguito di sopralluogo è  risultato che le sezioni sono adeguatamente separate fra di loro e gli spazi delle singole sezioni sono ampie e ben ventilabili; tuttavia, i bambini in questa fascia di età non hanno l’obbligo di mascherina e difficilmente mantengono per tutta la durata della permanenza a scuola un distanziamento di almeno 1 metro fra di loro e col personale.
Pertanto i bimbi di una sezione della scuola dell’infanzia sono sempre da considerare contatti stretti se nella sezione è presente un caso positivo e risulta necessario attuare per loro la quarantena per: 10 giorni dall’ultimo contatto, ovvero dal 05/11/2020, con esecuzione del tampone in decima giornata, fino all’esito del referto; 14 giorni dall’ultimo contatto, senza esecuzione del tampone.

Per quanto riguarda il caso di un’altra scuola primaria di Forlì, a seguito del sopralluogo eseguito da parte di operatori sanitari presso l’istituto, si è verificato il rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte. Tuttavia essendo il secondo caso riscontrato nella stessa classe gli alunni vengono identificati come contatti stretti. Per gli alunni della classe viene disposta pertanto la quarantena per: 10 giorni dall’ultimo contatto, ovvero dal 09/11/2020, con esecuzione di un tampone in decima giornata, fino all’esito del referto; 14 giorni dall’ultimo contatto, senza esecuzione del tampone.

Sono stati riscontrati anche: un caso di uno studente in una scuola secondaria di primo grado di Forlimpopoli, un caso di uno studente in una scuola secondaria di primo grado di Santa Sofia, un caso di uno studente in una scuola secondaria di secondo grado di Forlimpopoli, un caso di uno studente di una scuola primaria di Meldola, un caso di uno studente di una scuola primaria di Forlì, un caso di uno studente di una scuola secondaria di primo grado di Forlì, uno studente di una scuola primaria di Galeata, un caso di uno studente di una scuola secondaria di secondo grado di Forlì.
Per tutte queste ultime scuole citate, i contatti occasionali della classe del positivo dovranno monitorare la comparsa di febbre o altri sintomi sospetti per Covid (tosse, raffreddore, diarrea, congiuntivite) per 14 giorni dall’ultimo contatto a rischio. In caso di comparsa di sintomi, è necessario contattare tempestivamente il proprio medico di medicina generale. Per i contatti occasionali non è prescritta la quarantena o la sospensione della frequenza scolastica, ma si raccomanda di utilizzare la mascherina chirurgica, avere una accurata igiene delle mani ed evitare occasioni di aggregazione che impediscano il distanziamento fisico. A tali contatti occasionali viene proposto un tampone.