La Fondazione: “Anche questa donazione mira a valorizzare e consolidare la vocazione chirurgica dell’Ospedale di Forlì”

“Stante la centralità della salute per la qualità della vita, la Fondazione ha sempre ritenuto cruciale l’area della sanità pubblica, individuando nell’Azienda USL (prima di Forlì e ora della Romagna) il proprio interlocutore privilegiato. L’obiettivo è stato quello di promuovere interventi strategici e durevoli, favorire l’innovazione, la ricerca e la sperimentazione, così da assicurare le migliori prestazioni nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e una più efficace risposta terapeutica nel nostro territorio.”

“In questo contesto va letta anche la donazione di un nuovo sistema video per chirurgica Endoscopica ed Esoscopica Full HD 3D che verrà utilizzata nel comparto operatorio dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, frutto degli incontri di approfondimento condotti con l’Azienda sanitaria ed in particolare con il direttore dell’Ospedale Paolo Masperi e con il suo staff.”

“Anche questa donazione mira a valorizzare e consolidare la vocazione chirurgica dell’Ospedale di Forlì ad ampio spettro, potenziandone ulteriormente le dotazioni d’avanguardia. Il nuovo sistema ha infatti valenza polispecialistica, essendo stato sviluppato appositamente per l’impiego in ambiti come ORL, Neurochirurgia, Chirurgia della colonna vertebrale, Chirurgia open. Naturalmente può̀ essere utilizzato anche in tutte le discipline specialistiche in cui si richiedano una visualizzazione e una documentazione di alta qualità̀.”

“Si tratta di un’attrezzatura all’avanguardia assolutamente innovativa: l’ospedale forlivese sarà infatti il solo dell’Azienda USL della Romagna – e tra i pochi a livello nazionale – ad essere dotato anche di una funzionalità che consente di effettuare interventi chirurgici laparoscopici e open in seguito alla somministrazione del farmaco denominato ICG che consente di ricavare informazioni visive supplementari, trovando impiego in diverse procedure chirurgiche.”

“Le risorse rese disponibili dalla Fondazione per questa attrezzatura ammontano a 200.000 euro, ma si tratta solo dell’ultimo esempio – in ordine di tempo – dell’impegno costante rivolto dalla Fondazione a mantenere lo standard d’eccellenza della struttura ospedaliera forlivese.”

“Le risorse più consistenti del settore di intervento dedicato alla “Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa” sono state infatti destinate al potenziamento della strumentazione dell’Ospedale G.B. Morgagni-Pierantoni, con un investimento, dal 1992 ad oggi, pari a 11,5 milioni di euro, sui 20 milioni complessivamente impegnati.”