il Vicesindaco Daniele Mezzacapo: “Questa Amministrazione si sta attivando su tutti i fronti possibili”


È il Vicesindaco Daniele Mezzacapo a chiarire alcuni aspetti riguardanti la chiusura della piscina comunale e la contestuale sospensione delle sessioni di allenamento.

“Voglio prima di tutto sottolineare che non è il Comune di Forlì che ha disposto la chiusura della piscina di via Turati o che impedisce ai giovani atleti di allenarsi. Questa decisione è stata assunta dall’ente gestore che ha ritenuto, legittimamente, di non poter sostenere i costi relativi ad un’apertura straordinaria dell’impianto. In questi giorni tuttavia, sono pervenute diverse segnalazioni da parte di famiglie con figli tesserati per il nuoto che chiedono di poter utilizzare la piscina comunale per continuare gli allenamenti in vista di competizioni di interesse nazionale, come consentito dall’ultimo Dpcm e alla luce delle comunicazioni in merito della Federazione Italiana Nuoto. Per questa ragione, come Amministrazione ci siamo mossi per consentire il diritto all’utilizzo dell’impianto comunale sollecitando l’ente gestore affinché convocasse con urgenza le società interessate e si attivasse per organizzare l’utilizzo degli spazi acqua in modo razionale e maggiormente economico. Al netto dell’evoluzione del quadro normativo e delle eventuali azioni di sostegno che il Governo e la Regione intendono mettere in campo per sostenere le categorie più penalizzate dall’ultimo Dpcm” – conclude il Vicesindaco – “questa Amministrazione si sta attivando su tutti i fronti possibili per far riaprire la piscina comunale il prima possibile e consentire a chi ne ha diritto di allenarsi in piena sicurezza”.