Riportiamo la nota delle Organizzazioni Sindacali

“E’ successo giovedì 6 agosto anche a Forlì; un grave infortunio sul lavoro ha visto come attore un lavoratore quarantenne di un’azienda di edilizia e decorazioni. Le segreterie di FILLEA CGIL, FILCA CISL, FENEAL UIL del territorio di Forlì esprimono al lavoratore e ai suoi famigliari tutto il loro sostegno e auspicano il miglioramento delle condizioni di salute con la completa ripresa. Un infortunio grave, dove le autorità competenti stanno facendo le necessarie verifiche per capire la modalità in cui è avvenuto e le conseguenti responsabilità. Le Organizzazioni Sindacali di categoria sono estremamente preoccupate in quanto il trend anche nazionale che si evidenzia è che da quando si sono riaperti i siti produttivi sono tornati ad aumentare gli infortuni sul lavoro. La sicurezza sul lavoro continua spesso, troppo spesso, ad essere considerata un peso, un costo aggiuntivo senza ritorno economico. Dietro le statistiche dei numeri che crescono ricordiamoci sempre che ci sono persone, donne, uomini, fratelli, padri, nonni e che, anche per questo motivo, dobbiamo concentrarci sempre di più ad un attento rispetto delle normative, assumere un impegno importante affinché la prevenzione, la formazione continua, gli investimenti su presidi e DPI siano una normalità. La richiesta di attenzione sulle politiche della Sicurezza è per i sindacati una priorità. E’ una richiesta che si continuerà a tenere alta per raggiungere l’obbiettivo, si spera condiviso, di infortuni 0.”