Riportiamo lo svolgimento degli eventi

Una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura ha sanzionato, nella notte tra lunedì e martedì, un forlivese di 46 anni, per manifesta ubriachezza in luogo pubblico, somma di 102 euro, e per atti contrari alla pubblica decenza, somma di 3333 euro.

Verso le ore 3,30 gli agenti, durante il loro ordinario controllo del territorio, sono stati attirati dalla presenza, lungo il viale dell’Appennino, di un uomo barcollante che stava orinando lungo la pubblica via mostrando le parti intime. Una volta avvicinatisi, l’uomo ha dichiarato di trovarsi lì dovendo espletare quel bisogno fisiologico, ammettendo di avere esagerato con gli alcolici. Nei pressi, una vettura aperta, intestata alla sua ragazza, con ancora all’interno effetti personali femminili. L’uomo ha poi precisato che poco prima aveva avuto una lite animata e che la donna si era allontanata lasciando lui e la sua auto sul posto. Non è stato possibile chiarire chi fosse in realtà alla guida, perché la ragazza non ha confermato la versione dell’uomo, che comunque è stato oggetto delle pesanti sanzioni amministrative previste per il comportamento accertato dagli agenti.