Lo precisa l’Amministrazione comunale

L’Amministrazione comunale di Forlì, a integrazione della precedente comunicazione relativa alla riapertura dei parchi prevista dal Governo da lunedì 4 maggio, ritiene doverosa una sottolineatura.
Come già precisato, il provvedimento interessa solo le aree verdi con destinazione specifica a parco o giardino pubblico e le aree di sgambatura per cani. Agli ingressi saranno affissi cartelli con le misure da osservare e all’interno, laddove presenti, restano inaccessibili le aree gioco.
L’apertura sarà possibile solo a condizione che non si verifichino assembramenti e che si mantenga la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e che si rispettino tutte le misure di sicurezza che in vigore. A fronte di situazioni in contrasto con gli obblighi derivanti dall’ultimo DPCM verranno adottare misure più restrittive o si procederà a nuova chiusura. Nel rispetto della normativa di sicurezza per la Fase 2 NON saranno invece riaperte le aree verdi degli Impianti Sportivi e dei Polisportivi che resteranno chiusi.
Le sanzioni per chi viola le misure precauzionali e di contenimento del contagio, saranno immediate. I controlli verranno  potenzianti, facendo ricorso a tutti i mezzi a disposizione. L’emergenza non è finita e per rendere possibile una graduale ripartenza è necessaria massima responsabilità da parte di tutti.