Il presidente del Consiglio Conte ha annunciato il prolungamento delle misure restrittive

Nella conferenza stampa di venerdì sera, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha ufficializzato chi le misure restrittive per il contenimento del coronavirus sono prorogate fino al 3 maggio. Nel nuovo Dpcm sono contenute alcune riaperture come librerie, cartolerie e negozi di abbigliamento per bambini. Dal 14 aprile riapriranno anche la silvicultura e le attività forestali“. Conte ha tenuto a specificare che “non possiamo vanificare gli sforzi sin qui fatti”.

Per quanto riguarda la ripartenza, il premier ha specificato che sarà graduale e dipenderà dagli sforzi di tutti: “La nostra determinazione è allentare il prima possibile le misure per tutte le attività produttive, per far ripartire quanto prima in piena sicurezza il motore del nostro Paese a pieno regime: non siamo ancora nella condizione di farlo, dobbiamo attendere ancora”.

Per quanto riguarda la fase 2, Conte ha specificato che è già partita, c’è un gruppo di esperti al lavoro per definire il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro. Inoltre il presidente del Consiglio ha confermato la nomina di Vittorio Colao a presidente del Comitato tecnico scientifico, che sarà affiancato dal comitato di esperti per programnmare la Fase 2 che vedrà il  contributo di esperti, sociologici, psicologici, esperti del lavoro, manager che dialogheranno con il Cts”.