Saranno consegnate all’Azienda sanitaria fra oggi e mercoledì mattina

Ha toccato il suolo italiano qualche ora fa un ulteriore carico di 800mila mascherine per l’Ausl Romagna. I dispositivi fanno parte della fornitura presa in carico dall’ex parlamentare della Lega Gianluca Pini, che ha concordato con l’Azienda sanitaria l’ingresso in Italia di una grande partita di questi dispositivi protettivi (mascherine chirurgiche di produzione cinese con certificazione CE) per 6,3 milioni di pezzi.

Le mascherine arrivate lunedì saranno consegnate all’Ausl Romagna fra domani e mercoledì mattina. Mentre un altro carico da un milione di mascherine arriverà in dogana entro la settimana per essere consegnato la settimana prossima, “Salvo ritardi nei voli”, ci spiega Pini al telefono. Una partita di quasi 1 milione 200mila mascherine è stata consegnata, invece, lo scorso venerdì.

“Quando ci è stato assegnato l’incarico dall’Ausl – spiega Pini, che opera in questo campo anche per privati – sapendo che in quella fase stava esplodendo il problema del Coronavirus anche in America, ci siamo portati avanti facendo produrre subito 3 milioni di mascherine, evitando così l’aumento dei costi. Il costo dei noli aerei è, infatti, triplicato in 15 giorni”.

L’azienda rappresentata da Pini è la Codice srl, con sede a Fusignano. La sua attività prevalente è quella di “commercio all’ingrosso di bevande e alimenti in genere” (ad essa fanno capo tre attività a Forlì, tipologia: ristorante, osteria, bar), ma nell’oggetto sociale rientrano anche la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie e tecniche di fornitura di servizi alle imprese e ai privati, l’organizzazione e gestione dei mezzi per l’esercizio dell’attività di assistenza e consulenza (legale, commerciale, tributaria ecc.) nel campo strategico e della comunicazione, il monitoraggio delle attività istituzionali ed altro.