L’assessora Petetta sugli abbattimenti in alcune zone della città: “Erano alberi fortemente compromessi e pericolosi”

“Nelle scorse settimane i professionisti incaricati hanno svolto una capillare mappatura di parte delle nostre alberature comunali per rilevarne lo stato di salute, le condizioni di stabilità e di sicurezza; attività che proseguirà nei successivi due anni. Gli alberi abbattuti, è bene precisarlo, sono stati classificati da professionisti specializzati in questa tipologia di verifiche come appartenenti alla classe D per i quali è obbligatorio (non facoltativo) disporne l’immediato abbattimento al fine di tutelare la pubblica incolumità. Entrando nel merito e per dissipare spiacevoli ragionamenti, i rilevamenti sono stati condotti da un raggruppamento di professionisti esterni incaricati a seguito di gara pubblica indetta e conclusa in periodo di vigenza della precedente Amministrazione. Questo ciclo di lavori urgenti e indifferibili al patrimonio arboreo del nostro Comune è stato effettuato con l’obiettivo di garantire, prima di tutto, la sicurezza dei nostri cittadini e la qualità del verde urbano. Aggiungo che, nell’area del parco urbano e lungo il percorso pedonale nei pressi del fiume Montone, non è in corso alcun abbattimento ma solamente interventi di rimonda dei rami secchi in alcun modo riconducibili alle logiche del 5G.”

“Questo Comune è particolarmente attento alla salute e al benessere dei propri cittadini” – conclude l’Ass.re Petetta – “ed è per questa ragione che, in linea con gli obiettivi prestabiliti nel nostro piano triennale degli investimenti, in questi mesi abbiamo già ripiantato oltre 2mila alberature a cui se ne aggiungeranno 5mila all’anno per il prossimo triennio. Per qualsiasi ulteriore chiarimento il nostro Ufficio Manutenzione e Verde del nostro Comune è regolarmente attivo ai seguenti numeri: 0543 /712886 – 0543/712866 – 0543/712290 – 0543/ 712885 – 0543/ 712830”.