Oggi una lezione web cui ha partecipato anche la dirigente Catia Valzania

Cos’ha pensato quando è avvenuto il primo contagio a Savignano? Il Comune prenderà iniziative particolari? L’ospedale di Savignano è attrezzato per ricevere i sospetti infettati? Sindaco, ha paura di essere contagiato? Continua ad andare in Comune? Come si stanno comportando i savignanesi? Le feste saranno rimandate? Quando finirà l’emergenza? Tantissime le domande con le quali gli studenti della classe 1F della scuola media “Giulio Cesare” di Savignano sul Rubicone hanno accolto il Sindaco Filippo Giovannini nella lezione web svoltasi questa mattina alle 9.

Il sindaco Giovannini è stato “in classe” per tutta la durata della lezione che aveva per tema l’emergenza sanitaria. Il primo cittadino ha dialogato via Meet con gli studenti sul tema caldissimo e più che mai presente anche nel quotidiano dei giovani cittadini savignanesi. Il corso-laboratorio, tenuto dalla professoressa di sostegno Elisabetta Boninsegna anche giornalista, è stato attivato dalla scuola per riflettere sul tema del Coronavirus e raccogliere le testimonianze degli studenti, sempre attraverso la didattica a distanza. Tutte le produzioni collegate al corso saranno pubblicate sul giornale/blog Giornalescuolasavignano, on line all’indirizzo giornalescuolasavignano.altervista.org già da alcune settimane.

Il blog racconta la scuola attraverso il punto di vista dei ragazzi. La proposta di implementarne i contenuti è stata estesa anche alle altre classi della scuola “Giulio Cesare”, anche se non seguite direttamente dalla professoressa, che ne è l’ideatrice. Alla lezione ha partecipato anche la dirigente, Catia Valzania che ha ringraziato il sindaco Giovannini per la disponibilità dimostrata e ha colto l’occasione per salutare i ragazzi e le famiglie che in questo momento si stanno impegnano per mantenere vivo il rapporto con la scuola.

“Mi manca molto la vostra presenza – ha detto la dirigente – e non vedo l’ora di tornare alla normalità. Ma da questo momento difficile per tutti dobbiamo trarre il meglio. Iniziative come queste in cui gli studenti riflettono su quello che accade e la scuola si apre all’esterno sono molto importanti. La presenza del Sindaco oggi è un esempio di questa interazione tra scuola e società, scuola e istituzioni, fondamentale per la crescita di un buon cittadino”.

“È stata una bellissima lezione – afferma il s1indaco Filippo Giovannini – ragazzi vivono quanto e forse più di noi la complessità del momento. Il contatto con loro è fondamentale e ringrazio la scuola e la professoressa Boninsegna di questa opportunità. Il tempo trascorso con loro mi conferma ancora una volta che questa fase si può superare solo stando uniti, con responsabilità e senza paura, confrontandosi con se stessi e con gli altri, cercando il ‘contatto’, perché la comunità è la nostra forza e la nostra risorsa e da lì ripartiremo. I nostri ragazzi lo stanno facendo da prima di noi perché le scuole sono state le prime a chiudere, sosteniamoli e stiamo con loro. #Ailafasem”