Il presidente Said Labsairi: “Vogliamo dare una mano perché siamo italiani e tutto quello che tocca l’Italia tocca anche noi”

Savignano sul Rubicone – Una donazione di 10 mila euro all’ospedale Santa Colomba. È il gesto generoso della Comunità Islamica del Rubicone che vuole combattere insieme al territorio la battaglia contro il Coronavirus.

La Comunità islamica si compone di circa 300 persone che risiedono dal 2001 nei comuni del Rubicone, spiega il tesoriere Salah Rhobar. 

“Vogliamo dare una mano perché siamo italiani e tutto quello che tocca l’Italia tocca anche noi – afferma il presidente Said Labsairi – Vogliamo fare la nostra parte e ringraziamo i medici e gli infermieri che stanno lavorando per tutti. Da coloro che hanno perso la vita a quelli che ancora lavorano senza stancarsi. Il nostro grazie va anche ai sindaci di Savignano, San Mauro e Gatteo che hanno accettato la nostra offerta”.

La Comunità ha voluto mettere in campo anche un secondo gesto, ovvero una donazione straordinaria di sangue.

“Abbiamo preso contatti con Avis – spiega Salah Rhobar -. Nessuno di noi finora era donatore, questa è l’occasione per la nostra comunità per iniziare anche un nuovo ulteriore percorso di integrazione con il Paese che ci ospita”.

“Bellissimo il gesto della comunità islamica, oltre i confini della solidarietà, ribadisce un forte senso di appartenenza alla nostra Comunità –afferma il Sindaco Filippo Giovannini -. Questo dono che ci viene fatto mi emoziona, è un esempio che scardina tanti luoghi comuni e in un momento così complesso e straordinario è davvero fondamentale che la comunità si unisca ancora di più come questo gesto e tanti altri ad opera di cittadini, associazioni e attività stanno dimostrando”.

“Si stanno moltiplicando i gesti generosi in questa tragica circostanza – afferma Francesca Righi, direttrice del Distretto sanitario del Rubicone – eppure ognuno di questi singoli segni ha in sé un potere proprio, di incoraggiarci ad andare avanti con fiducia, nonostante la fatica e l’immenso lavoro da affrontare. I nostri operatori sanitari sono ogni giorno in prima linea e noi della seconda linea certamente metteremo il nostro impegno per attivare tutte le modalità organizzative possibili per agevolare e sostenere il loro lavoro. Ed è quello che l’Ausl Romagna farà anche con questa importante donazione”. 

Chi volesse effettuare donazioni direttamente all’azienda Usl della Romagna, può utilizzare le seguenti coordinate bancarie: AZIENDA USL DELLA ROMAGNA – INTESA SAN PAOLO – IBAN: IT34W0306913298100000300064 – Tesoreria AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE DELLA ROMAGNA.