Stanziati più di 340mila euro

In totale sono 44 gli alloggi di edilizia residenziale pubblica che nel corso della corrente annualità ‘subiranno’ interventi migliorativi di adeguamento catastale, urbanistico ed edilizio. A spiegare nel dettaglio la natura del piano di ripristino sono l’assessore con delega al Patrimonio Vittorio Cicognani e l’assessora al Welfare Rosaria Tassinari.
“Il progetto, che riguarda immobili di esclusiva proprietà del Comune, può essere riassunto in tre diverse tipologie di interventi. Il primo riguarda la manutenzione straordinaria di 15 appartamenti caratterizzati da difformità edilizie ed urbanistico-catastali e la loro successiva alienazione. Il secondo interessa 8 alloggi popolari che dopo i medesimi lavori di adeguamento, verranno riassegnati ad altrettanti beneficiari. Infine” – aggiunge Cicognani – “il piano di ripristino varato da questa Giunta ricomprendere la manutenzione straordinaria di ulteriori 21 appartamenti attualmente sfitti e caratterizzati da una capienza massima che varia dalle 2 alle 6 persone. L’importo complessivo per la realizzazione dei lavori, che si concluderanno nel 2020, è di 340.354,90 € e si inserisce in una sfera più ampia di interventi che riguardano il recupero e la valorizzazione del nostro patrimonio di edilizia residenziale pubblica.”
“Continueremo a investire nella qualità e nella sicurezza degli alloggi popolari perché lo riteniamo prioritario e funzionale al perseguimento del benessere dei nostri cittadini” – conclude l’assessora Tassinari – “quello approvato ieri in Giunta, è un piano importantissimo di recupero e valorizzazione del nostro patrimonio residenziale che sblocca una situazione di stallo venutasi a creare nelle precedenti annualità e che crea i presupposti per un’offerta abitativa di assoluta qualità”.