In attesa dell’ordinanza regionale

Ancora una settimana di scuole chiuse per glis tudenti dell’Emilia-Romagna. Lo ha comunicato il presidente della Regione Stefano Bonaccini sulla sua pagina Facebook, mentre era in corso la videoconferenza delle regioni con il presidente del Consiglio. Un’anticipazione, afferma Bonaccini, per dare la possibilità alle famiglie di organizzarsi.

“Fermi restando i divieti per tutte le attività che determinano significativi assembramenti di persone -scrive Bonaccini – si sta valutando la possibilità per le attività culturali e di spettacolo di un accesso limitato e disciplinato, tale da salvaguardare le condizioni di sicurezza sanitaria delle persone.

Ci eravamo prefissi di rimetterci prima alle valutazioni del Comitato Tecnico Scientifico – che oltre all’Istituto superiore di sanità è stato potenziato con l’interessamento dei presidenti delle Società scientifiche competenti per materia sul Coronavirus -, così come di attendere l’indicazione del Governo che garantisse una omogeneità degli interventi. Riteniamo però di dover già ora dare questa prima comunicazione per dare modo alle famiglie di potersi organizzare in vista dei prossimi giorni. Al termine dell’incontro con il Governo, riuniremo l’Unità di crisi regionale per definire tutti gli aspetti del provvedimento del Governo e di quelli eventualmente da adottare in sede locale.”