Anche la Scuola Primaria e la Scuola dell’Infanzia hanno attivato una serie di ausili come videomessaggi e registrazioni audio

Nella speranza che si possa sconfiggere il Coronavirus e riprendere al più presto il normale svolgimento delle lezioni, alle Scuole La Nave di Forlì, si stanno utilizzando tutti gli strumenti a disposizione per poter limitare i danni che un’interruzione senza precedenti inevitabilmente arreca agli alunni. I professori della Secondaria di Primo Grado (nell’immagine prof.ssa Pirini), sono intenti da giorni a produrre videolezioni, conference call e a implementare l’uso del Registro Elettronico con esercizi e compiti mirati. Non mancano link con contenuti di materiale didattico specifico e l’utilizzo di tutti gli strumenti Google Educational che le Scuole La Nave utilizzano da sempre, ma che oggi più che mai risultano efficaci nell’homeschooling.

Anche la Scuola Primaria e la Scuola dell’Infanzia hanno attivato una serie di ausili come videomessaggi e registrazioni audio da inviare ai genitori affinché li condividano con i propri figli. Questo permette agli alunni delle elementari di mantenere un riferimento continuo. Mentre ai più piccoli viene data la possibilità di continuare quell’esperienza diretta con le insegnanti anche se ciò non è fisicamente possibile.

Nel caso in cui si dovesse prolungare questa interruzione, inoltre, le Scuole La Nave non intendono interrompere un diritto fondamentale e sono pronte a implementare il servizio di homeschooling non solo nella didattica, ma anche nei corsi di arte, musica e scacchi “perché è proprio in questi giorni che la scuola deve essere vicina agli studenti e aiutarli a continuare a coltivare le proprie passioni e a crescere nel loro percorso educativo”.