Una volante dell’Ufficio prevenzione della Questura è interventa per identificare una persona sospetta

Sessantenne denunciato per furto e porto di coltello. Nella serata dell’altro ieri la Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura è intervenuta in un esercizio commerciale gestito da cittadini orientali per identificare una persona sospetta, segnalata dai gerenti poiché riconosciuta in ordine ad un precedente furto, avvenuto a metà dicembre. All’arrivo degli agenti l’uomo non aveva ancora oltrepassato le casse ma dalla perquisizione sono saltati fuori oggetti vari, nascosti nel suo borsello e sulla sua persona, principalmente articoli per la pesca, in relazione ai quali si presume intendesse cercare di occultare al momento dell’uscita. Inoltre, aveva al seguito anche un cacciavite e un coltello, che sono stati sequestrati perché oggetti atti all’offesa e anche utili per lo scasso, forse per l’effrazione dei sistemi antitaccheggio. Di fronte alle contestazioni del precedente furto, l’uomo ha ammesso le proprie responsabilità, consegnando agli agenti un paio di scarpe che aveva al suo domicilio. A suo carico una denuncia per furto aggravato e porto di attrezzi atti ad offendere.