L’edizione di quest’anno è dedicata a Gianfranco Bendi, tradusse la Commedia in romagnolo

Si svolgerà il 6 giugno la VI edizione di “Dante. Tòta la Cumègia” ideata e promossa dall’Associazione culturale Direzione 21 e dal Comune di Forlì. L’evento è stato presentato in Comune alla presenza di  Valerio Melandri, Assessore alla Cultura, Università e Internazionalizzazione del Comune di Forlì; Franco Palmieri, Direttore Artistico di “Forlì – Dante. Tòta la Cumégia”; Andrea Sansovini, presidente Associazione Culturale Direzione 21; Francesca Fantini, Coordinatrice Formazione presso gli Istituti Scolastici; Marco Viroli, vice presidente Associazione Culturale Direzione 21.

L’edizione di quest’anno, per la quale si cercano cantori che declamino i versi, è dedicata alla memoria dell’ingegner Gianfranco Bendi, grandissimo appassionato di Dante, che tradusse tutt ala Commedia in dialetto romagnolo.

Oltre al calendario eventi in cartellina stampa, l’assessore Valerio Melandri ha presentato la mostra “Alla scoperta di dante a Forlì – Il patrimonio librario dantesco forlivese” che si terrà dal 4 maggio al 15 giugno, presso Palazzo Romagnoli. 
Si tratterà di un’esposizione assolutamente originale, il cui nucleo centrale è costituito da una selezione di pezzi antichi e rari posseduti dalla Biblioteca “A.Saffi” di Forlì. Il punto di partenza dell’esposizione sarà una pergamena del XV secolo, un prezioso manoscritto di quattro pagine con miniature in rosso, blu e oro, contenenti alcuni frammenti della “Divina Commedia”. Verranno inoltre esposte due copie di un importantissimo incunabolo del XV secolo, una delle quali è impreziosita da miniature, facenti parte del Fondo Piancastelli. Saranno esposti anche due esemplari danteschi stampati a Venezia da due importanti tipografi forlivesi, operanti nel XVI secolo nella città lagunare: Gregorio de Gregori e Francesco Marcolini. 

Nella foto post conferenza, alcuni membri di Direzione 21 (da sx): Andrea Sansovini (Presidente), Loretta Giovannetti, Gabriele Zelli, Francesca Fantini, Marco Viroli (Vicepresidente), Franco Palmieri (Direttore artistico di ForlìDante. Tòta la Cumégia).