Il Comune di Bertinoro assieme all’Istituto Comprensivo aderisce al Progetto europeo progetto Erasmus+Demeter, in collaborazione con altri partner europei, sia istituzionali che accademici di Svezia, Gran Bretagna e Portogallo. Tutti i partner provengono da zone rurali e sono interessati a dare nuovi impulsi alle comunità locali. Il progetto Demeter nasce dal bisogno di affiancare all’uso della tecnologia nelle scuole l’utilizzo di ambientazioni naturali e dell’ispirazione fornita da una delle prime attività mai svolte dall’uomo, ossia l’agricoltura.

L’ambientazione della fattoria è ideale per far nascere motivazione, interesse e un apprendimento a livelli più profondi. I ricordi delle abilità legate al piantare, annusare e camminare attorno a una fattoria, facendo esperimenti e utilizzando il linguaggio sono difficili da dimenticare, a differenza dei ricordi cognitivi acquisiti in classe, che vengono rimossi più facilmente. I bambini hanno bisogno di essere educati all’apprezzamento della bellezza dei posti in cui vivono e di vedere le risorse disponibili. L’auspicio è che in futuro ciò stimolerà la loro partecipazione nella comunità locale e la loro imprenditorialità, fornendo un antidoto allo spopolamento delle zone rurali.

Per il Comune di Bertinoro il progetto è seguito dalla coordinatrice pedagogica dei Servizi per l’infanzia, D.ssa Fabiola Crudeli, che fin dall’inizio (2018) ha tenuto i contatti con i partner europei per uno concreto scambio di esperienze, partecipando anche ad incontri transnazionali in Svezia e Gran Bretagna. La Coordinatrice ha organizzato nel periodo autunnale la prima uscita in fattoria didattica con alcune classi della Scuola Primaria di S. Maria Nuova Spallicci e una seconda visita è prevista nel prossimo periodo primaverile coinvolgendo altre classi.

L’assessore alle Politiche educative, Sara Londrillo, in merito al progetto Demeter dichiara: “Anche i nostri studenti, in particolare i bambini della Scuola Primaria di Santa Maria Nuova Spallicci hanno partecipato all’esperienza di “outdoor education” entrando in una fattoria didattica del nostro territorio. Grazie all‘ospitalità dell’Azienda agricola Bertozzi che ha aperto le proprie stalle, i bambini hanno visto da vicino come vivono e si nutrono gli animali in una dimensione agricola all’aria aperta e non di tipo intensivo. E’ un ritorno alla parte più genuina della vita in campagna, con un maggiore rispetto degli animali, dell’ambiente e anche della propria salute alimentare. Far conoscere le piccole realtà del territorio rurale significa incentivare un nuovo interesse e si spera una nuova consapevolezza negli studenti più giovani, oggi abituati alla produzione di massa e alla grande distribuzione alimentare.

Il mondo agricolo è per molti una dimensione “lontana”, legata ai ricordi di almeno due generazioni precedenti alla loro. E’ fondamentale quindi il ruolo della scuola, che dovrebbe educare prima di istruire, nell’avvicinare i più piccoli alla esperienza diretta, non solo teorica da manualetto, dell’orto, dell’allevamento all’aria aperta, della lotta integrata con gli insetti utili.”

 

  • I partner europei: The Soil Association Limited (GB), Hushållningssällskapet Väst (SE), Whashinborough Academy (GB), Colégio do Sardão (P), Università degli Studi Milano-Bicocca (IT), Comune di Bertinoro (IT) con il coinvolgimento della scuola Primaria di Santa Maria Nuova  dell’ Istituto Comprensivo “P. Amaducci” di Bertinoro (IT) e la fattoria didattica Bertozzi sita vicino alla scuola.

Il progetto è coordinato dal network SERN (Rete Svezia/Emilia-Romagna)

Altre informazioni possono essere scaricate direttamente dal Sito

http://demeterproject.eu/