Arrestato 60enne dovadolese

I Carabinieri della Stazione di Castrocaro Terme, nel pomeriggio di lunedì scorso hanno tratto in arresto un 60enne dovadolese, resosi responsabile di furto aggravato. I militari della cittadina termale, da qualche giorno, erano a conoscenza di alcuni furti avvenuti all’interno dello spogliatoio maschile di una nota palestra del luogo.

Nel primo pomeriggio di lunedì, due carabinieri anche loro frequentatori della palestra, mentre si trovavano liberi dal servizio all’interno della struttura, hanno notato un uomo entrare all’interno dello spogliatoio maschile, ove in quel momento non era presente nessuno.

Insospettitesi, sono entrati all’interno con la scusa di cambiarsi le scarpe, osservando che l’uomo, un dovadolese di 60 anni, con un atteggiamento ambiguo apriva un armadietto rovistando all’interno, per poi allontanarsi con delle banconote che aveva prelevato da un borsello. I militari, che avevano assistito alla scena, ha accertato all’istante che quell’armadietto non era stato occupato da quell’uomo, ma all’interno c’erano gli effetti personali di un altro ragazzo. Quindi immediatamente si sono recati fuori notando che l’uomo stava per mettere nella tasca dei pantaloni le due banconote da 50 euro. I due militari, dopo essersi qualificati, hanno condotto l’uomo in caserma per le formalità di rito, dichiarandolo in arresto e su disposizione del PM di turno, Dott.ssa Lucia Spirito, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, a seguito della quale il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha applicato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Dovadola.