Benso, Osteria di Mare-San Domenico, Casa rusticale dei Cavalieri templari

Il cibo: uno dei massimi piaceri della vita che, oltre a una necessità, è un modo per coronare momenti importanti; per concedersi una pausa in una giornata impegnativa; per condividere momenti ed emozioni… insomma, si può dire a tutti gli effetti che sia al centro della vita di ognuno di noi. Mangiare è bello, ma mangiare bene è indiscutibilmente sublime.

Per destreggiarsi fra gli innumerevoli ristoranti che possono offrire la migliore delle esperienze di questo tipo vi è un manuale che da anni costituisce la bussola per gli amanti del buongusto: la Guida Michelin.

Sono tre i ristoranti selezionati dalla guida Michelin nella categoria “Il piatto” che indica una cucina di qualità. Si tratta di 

 

Casa rusticale dei Cavalieri templari, il locale continua la “tradizione di accoglienza in atmosfere piacevolmente rustiche nelel sale interne, non prive di eleganza. propone cucina contemporanea con qualche sprazzo dic reatività e un bel servizio all’aperto sotto un pergolato di uva fragola”.

Benso, moderno bistrot in un giardino del centro storio, in Piazza cavour, con “servizio all’aperto nella bella stagione. Ben curato sia nell’arredamento, con la cucina vista, sia nel servizio con la gentilezza e la cortesia dei camerieri, lo chef ha maturato importanti esperienze e propone piatti di impostazione contemporanea”.

Osteria Casa di mare – San Domenico, a base di pesce freschissimo, da gustare in una cornice allegra, accogliente e rilassante. “Punto di riferimento in città per il pesce, si privilegia l’informalità. Col bel tempo i tavoli sono apparecchiati sotto un pegolato di rose e uva”.

 

Questi i migliori ristoranti di Forlì secondo il Gambero rosso.

E secondo la guida Espresso.