Per il suo impegno, come presidente Csit e AiCS

Milano – Al forlivese Bruno Molea, presidente di AiCS e della Confederazione mondiale dello sport amatoriale, il prestigioso premio internazionale “Qu Yuan”, promosso dalla Federazione europea di Dragon Boat. Il riconoscimento gli è stato consegnato a Milano nel corso del Gala di chiusura del secondo Forum della European Dragon Boat Federation, dal presidente della federazione europea Claudio Schermi: nel corso della convention, sono state anche annunciate le assegnazioni dei prossimi appuntamenti sportivi della Federazione e l’Emilia Romagna ne è uscita protagonista.

“Saranno infatti Parma e Fidenza a ospitare, rispettivamente, il terzo Forum della Federazione e i primi campionati indoor europei – annuncia il presidente Molea -, ma ciò che mi riempie più di orgoglio è che sarà la nostra Romagna, nel dettaglio Ravenna, a ospitare i campionati europei del 2022. Dopo il successo del 2014, dunque, il Dragon Boat torna a Ravenna: e se già allora fu un successo di partecipazione, curiosità e presenze turistiche, per il 2022 AiCS si mette già a disposizione della Federazione Dragon Boat e del Comune di Ravenna per confermare e rilanciare quanto già ottenuto cinque anni fa”.

Molea è stato il secondo italiano a essere insignito del premio internazionale “Qu Yuan”. “Il primo – spiega Claudio Schermi, presidente della Federazione europea di Dragon Boat – fu Raffaele Chiulli, oggi presidente di Gaisf, l’Associazione globale delle Federazioni sportive internazionali. Il riconoscimento è sempre assegnato a personalità di caratura mondiale che, impegnati nella promozione sportiva, si siano distinti per la loro vicinanza al Dragon Boat e per il loro impegno fattivo nella divulgazione di questo sport. L’amicizia con il presidente Molea è nata a Ravenna nel 2014 ed è proseguita in questi anni, anche con il presidente internazionale della Federazione di Dragon Boat, Mike Thomas, che ieri sera sedeva non a caso vicino a Molea.  Qu Yuan era il poeta cinese a cui si ispira la tradizione del dragon boat: il premio ha quindi per noi un valore assoluto”.