Benso, Convivio, Don Abbondio, Osteria Casa di Mare, Petito, Trattoria di Giuliana

La guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso ha compiuto trent’anni, un lasso di tempo nel corso del quale il mondo dell’enogastronomia è cambiato radicalmente. Bastano pochi numeri a rendere l’idea, quelli relativi al confronto tra l’edizione Ristoranti d’Italia del 1991, che annoverava 966 locali recensiti, 10 Tre Forchette e l’ultima edizione. Ristoranti d’Italia 2020, nella quale sono inseriti ben 2685 locali, di cui 35 Tre Forchette. Ecco i ristoranti di Forlì che hanno ricevuto le forchette.

Benso, il Ristorante Gourmet di Piazza cavour, ben curato sia nell’arredamento, con la cucina vista, sia nel servizio con la gentilezza e la cortesia dei camerieri.
Convivio - a Villanova ristorante di carne e pesce con cucina a vista.

Osteria Don Abbondio - un locale giovane dal taglio popolar-metropolitano, con una piccola e graziosa cantina,
una proposta enologica giovanile e curiosa; con una cucina familiare senza fronzoli che mira a far parlare i prodotti di qualità.

Osteria Casa di mare – San Domenico a base di pesce freschissimo, da gustare in una cornice allegra, accogliente e rilassante. Dal genio creativo di Luca Gardini Casa di Mare, un luogo speciale, in cui lo “stare bene” rappresenta il cardine di ogni scelta.

Petito, con piatti tipici della cucina romagnola, con carni, salumi e formaggi di qualità, in un ambente confortevole di famigliare.

Trattoria di Giuliana – All’interno di Eataly, tutta l’essenza della cucina romagnola, con qualche influenza regionale e qualche immancabile prodotto stagionale. Il ristorante è condotto da Giuliana Saragoni della Locanda al Gambero Rosso e dalla chef Alina Starko, due grandi chef si incontrano, dando vita a piatti unici e inimitabili.