Alla Sagra dei sapori e mercati d’autunno della Romagna Toscana

Un’intera giornata dedicata alla promozione e alla vendita dei prodotti, alla scoperta del territorio e del folklore locale. 

In Piazza Garibaldi, le associazioni proporranno cibo da strada e dalle 15 verrà preparato il tortello alla lastra più grande del mondo. 
Un’operazione che da settimane ha richiesto impegno per valutare la dose gli ingredienti e la costruzione di un macchinario ad hoc per stirare e cuocere la pasta.  ”E’ una manifestazione imperdibile – annuncia Enrico Neri, presidente di Pro Rocca – l’obiettivo principale è sempre quello di coinvolgere le persone, rendendole parte di un progetto con entusiasmo e spirito di collaborazione. Con il tortello più grande del mondo, vogliamo che Rocca venga ricordata per un evento da record a cui tutti hanno partecipato con grande spirito di comunità.  Invitiamo chiunque a prendere parte a questa giornata che esalta le tradizioni locali e lo spirito della Romagna-Toscana”. 

Al Parco Gramsci saranno in funzione stand con menù della tradizione a base di tagliatelle, polenta, tortelli con porcini e ragù, cacciagione, spezzatino e grigliata mista. Dal mattino, le vie di Rocca San Casciano saranno anche animate dagli antichi mestieri, hobbisti e creativi, produttori locali, mentre sul colle Centoforche si terrà la gara automobilistica con in palio il trofeo Nos e Trofeo Italia Unicef. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Rocca San Casciano e organizzata con la collaborazione di Pro Rocca, Tradizioni Acquacheta e Società Cacciatori Rocca,  Circolo Parrocchiale e Misericordia di Rocca San Casciano.