Falsa polizza assicurativa e raggiro di un’impiegata modiglianese

Continua il contrasto da parte dei Carabinieri della Compagnia di Forlì al fenomeno delle truffe, in particolar modo di quelle online che nell’ultimo periodo stanno prendendo sempre più piede. Mercoledì i Carabinieri della Stazione di San Martino in Strada hanno deferito in stato di libertà per il reato di truffa un pregiudicato 49enne napoletano.

La vittima dopo aver richiesto un preventivo online per l’assicurazione della sua auto, era stata contattata tramite sms da un sedicente dipendente di un’agenzia assicurativa che con artifici e raggiri lo aveva irretito a tal punto che egli ha provveduto ad effettuare un versamento tramite ricarica postepay della somma di € 370,00. La vittima insospettitasi del mancato recapito della polizza, ha quindi contattato l’agenzia assicurativa che ha disconosicuto la procedura di richiesta di pagamento tramite sms. L’accaduto è stato poi denunciato ai Carabinieri, che hanno effettuato diversi accertamenti, individuando il mittente del “messaggio truffa”.      

A Modigliana, nella giornata di martedì, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà per il reato di truffa un pregiudicato pisano 37 enne, poiché con artifici e raggiri, ha irretito un’impiegata modiglianese ottenendo, tramite ricarica postepay la somma mille euro circa per l’acquisto di una batteria musicale inserzionata portale “subito.it”, senza di fatto presentarsi all’appuntamento per la consegna della merce. I militari a seguito di indagini hanno intercettato e identificato il truffatore denunciandolo.