Alle ultime elezioni aveva sostenuto il candidato di centro-sinistra Giorgio Calderoni, nella lista “Forlì Bene Comune”

Si è spento domenica pomeriggio nella sua abitazione Martino Cichocki, 73 anni, esponente della Democrazia Cristiana e dell’Udc di Casini. Malato di Parkinson, alle ultime elezioni aveva sostenuto il candidato di centro-sinistra Giorgio Calderoni, nella lista “Forlì Bene Comune”, nel ruolo di capolista.

Questo il messaggio fatto pervenire del sindaco Zattini: “La notizia della scomparsa di Martino Cichocki lascia in tutti noi un sentimento di sconforto e di profondo dispiacere. La fede cattolica era per lui elemento fondante di ogni aspetto della vita, dalla famiglia alle amicizie, dalla politica (alla quale non aveva mai fatto mancare voce ed energie) fino all’impegno civile. Nelle passate elezioni ci eravamo trovati su posizioni diverse nonostante molti valori in comune. Proprio per questo dopo l’insediamento dell’Amministrazione comunale ci siamo incontrati in Municipio per uno scambio di idee e per un confronto. Al centro dell’attenzione Martino aveva posto i temi per lui fondamentali, come quelli “quoziente famiglia”, della solidarietà e del volontariato ed avevamo trovato punti di piena condivisione da portare avanti con metodo costruttivo. Martino era un costruttore nella quotidianità e nella dimensione pubblica. La città piange in queste ore la scomparsa di un suo grande figlio e si stringe alla sua amata famiglia per testimoniare loro l’affetto, la stima e la gratitudine”.