Si parlerà di neonati, adolescenti, alleanza scuola-famiglia e social

Essere genitori è un impegno importante e sempre più carico di sfide. Le sollecitazioni a cui siamo sottoposti spesso confondono e mettono in difficoltà, piuttosto che aiutare, i genitori nelle scelte che ogni giorno devono assumere. Osserva l’assessora alla Politiche Sociali del Comune di Forlì, Rosaria Tassinari: “Investire sul benessere delle famiglie con figli è un impegno molto sentito da questa Amministrazione che intende garantire proposte molto qualificate volte a prevenire le difficoltà e affiancare i genitori nel loro importante compito, con un approccio accattivante e coinvolgente per rendere tutti protagonisti e responsabili. Un ringraziamento va al settore dei Servizi sociali che ha programmato e organizzato gli incontri”.
Il programma “SOS Genitori” dei prossimi mesi è decisamente ricchissimo e aggiunge ai temi che il Centro per le Famiglie propone da anni, alcune novità importanti per genitori di adolescenti, con relatori molto noti. Sono previsti più di 30 incontri a tema, gruppi di approfondimento, laboratori ma anche tanti eventi per promuovere “il piacere di essere famiglia”. Tutte le opportunità sono gratuite.
Tante le proposte per genitori di piccolissimi fra cui: i cambiamenti che vivono le coppie alla nascita di un figlio (dal 6 novembre), approfondimenti vari e un gruppo saranno dedicati al periodo dello svezzamento (Le merende dei piccoli), diversi incontri poi saranno per i papà di piccolissimi (a Forlì e Forlimpopoli) e una mattinata sarà dedicata ai pannolini lavabili (con buoni acquisto per gli interessati). Diversi gli incontri/serate dedicati in particolare ai genitori con figli adolescenti: per trattare il tema “Genitori influencer”, sarà a Forlì il dr. Lancini che il 18 ottobre offrirà tanti spunti per costruire l’alleanza tra scuola e famiglia, il 12 novembre si affronterà il tema dei “Disturbi alimentari in adolescenza” con la d.ssa Riva, un ulteriore serata dal titolo “Famiglie e adolescenza: passaggi (a volte, ma non sempre) critici”, si svolgerà a Forli e Modigliana; sarà poi replicato l’incontro con l’avv. Lecchi per affrontare responsabilità e rischi nell’uso dei social per genitori di nativi 2.0, a Bertinoro.
Il tema, sempre centrale, della “comunicazione in famiglia”, sarà trattato il 16 ottobre in una conferenza cui seguirà un gruppo per confrontarsi sui modi di comunicare, ascoltare, sentire in famiglia. Il “giusto equilibrio fra impegni e tempo libero” sarà affrontato da Gianfranco Staccioli, il 21 novembre.
In autunno sono inoltre previsti diversi “Gruppi di confronto”, occasioni molto apprezzate di incontro e condivisione fra genitori, per affrontare dubbi, problemi, o conflitti e cercare insieme possibili soluzioni a partire dalle esperienze di tutti: da giovedì 24 ottobre (ore 17.30) “Tiro alla fune - genitori e figli alle prese con l’adolescenza” 5 incontri per affrontare i temi che più impegnano le famiglie i cui figli crescono nella complessità della società attuale; da giovedì 24 ottobre (ore 17.00) “Small family”, incontri dedicati a madri e a padri che vivono una situazione di monogenitorialità.; da lunedì 28 ottobre (ore 17.30) “la comunicazione in famiglia”, per genitori singoli o in coppia, per condividere esperienze personali e approfondire il linguaggio emotivo familiare.                                                                                                                            
Il gruppo dedicato a genitori che hanno vissuto o stanno vivendo l’esperienza di un “parto prematuro”, progettato per condividere dubbi, fatiche e traguardi sarà attivato al raggiungimento di 8 iscritti.
Anche quest’anno, inoltre, è previsto il Gruppo di parola per bambini (6/11 anni) che stanno vivendo la separazione o il divorzio dei genitori, per consentire loro di esprimere emozioni, dubbi e difficoltà che incontrano (da mercoledì 23, ore 16.30/18.30, con il consenso di entrambi i genitori). In ottobre e novembre, 8 lunedì saranno poi dedicati ad attività laboratoriali e letture: giocare con il proprio bambino è un bel modo per accompagnarlo nella crescita, aiutarlo ad apprendere regole e sviluppare nuove abilità! Non mancheranno il “Toy swap party” per educarsi a scambiare giocattoli con altri bambini, incentivare il riuso e la riduzione dei rifiuti fin da piccoli (18 novembre) e un pomeriggio speciale in occasione della Giornata internazionale dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza (20 novembre) con i Volontari di Nati per Leggere.
Tutte le proposte sono gratuite; da lunedì 30 settembre è possibile iscriversi telefonando al Centro per le Famiglie della Romagna Forlivese 0543 712667 o anche collegandosi al sito del Comune di Forlì http://icos.comune.forli.fc.it/ - Iscrivetevi alla newsletter per essere sempre aggiornati collegandovi al sito: www.informafamiglie.it .