Il sottosegretario Morrone: “Salvini è l’obiettivo designato dei poteri di Palazzo e della UE”

Forlì, 21 settembre. Parte anche in Romagna, in questo fine settimana, la raccolta firme della Lega ‘#SalviniNonMollare: firma anche tu’, nei tradizionali banchetti posizionati al centro delle nostre città. “L’esordio del governo delle poltrone è dei peggiori, – commenta Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna – con tasse, sbarchi, posti di potere. Le forze di governo sono travagliate da scissioni, vedi il Pd devastato dalle correnti interne, e da perdite significative di consenso, vedi il M5s che ha sconfessato, in pochi giorni, la propria storia politica e i propri ideali pur di non misurarsi con il voto degli italiani. Un quadro desolante e confuso, dove la Lega emerge per chiarezza, coerenza e linearità politica e amministrativa. E non a caso Matteo Salvini è l’obiettivo designato dei poteri di Palazzo e della UE che puntano a mantenere il nostro Paese alla stregua di una ‘colonia’, trovando nell’attuale governo Conte bis un facile e morbido strumento di sostegno. Prova ne siano le trionfali dichiarazioni del premier rispetto a promesse spacciate per verità che non saranno assolutamente mantenute. Come, per esempio, le promesse già disattese sulla spartizione dei migranti irregolari tra i paesi europei e il rischio che l’Italia torni a essere considerata come un grande campo di raccolta grazie all’aumento degli sbarchi dopo due anni di calo. L’assenza momentanea della Lega al Governo si fa già sentire e gli italiani stanno pagando il prezzo di decisioni assunte in luoghi che non sono quelli delle Istituzioni e della democrazia”.