Anas autorizzata dalla Procura di Arezzo a procedere con i lavori, esultano i sindaci

Sbloccati i lavori da finire al Puleto: dopo sei mesi di stallo potrebbero ripartire i lavori sulla E45. A darne notizia il Procuratore del Tribunale di Arezzo, Roberto Rossi che in via ufficiale avrebbe informato il sindaco di Sansepolcro, referente dei sindaci dei territori.

 

Sono dunque terminate le verifiche ispettive al viadotto, ma per poter avere informazioni più accurate e per poter leggere la relazione conclusiva del perito, servirà ancora del tempo. Nonostante questo il procuratore ha comunicato ad Anas di procedere alla conclusione delle opere di sostituzione dei guard rail. Se i tempi che la società aveva comunicato inizialmente saranno rispettati, serviranno due settimane di cantiere per poter rimettere in funzione il tratto di strada consentendo così il passaggio anche ai mezzi pesanti.

 

Nel frattempo fanno sapere dalla Procura di Arezzo che saranno eseguiti (ed è per questo che la relazione conclusiva sarà presentata tra qualche tempo, ndr.) ulteriori approfondimenti sui campioni di calcestruzzo prelevati dal viadotto.

 

Esultano i sindaci per l’ottima notizia, ma in tutti rimane l’amaro in bocca per una situazione di stallo che ha fortemente penalizzato il sistema economico territoriale e perciò all’unisono esortano Anas a prestare fede agli impegni presi con l’apertura di un cantiere a pieno regime, operativo 7 giorni su 7 per accelerare il processo di normalizzazione.