“Collegare tutti i polmoni verdi della città, con nuove aree e con sistemi di mobilità leggera e perdonali”

“Vorrei trasformare Forlì in una vera e propria ‘Città Giardino’. Forlì ha molte aree verdi come quella del ‘Campus Universitario’, altre ormai storiche come il ‘Parco della Resistenza’ e il ‘Parco di Caterina Sforza’. La mia idea è quella di collegare tutti i polmoni verdi della città, con nuove aree e con sistemi di mobilità leggera e perdonali. Vorrei nei prossimi anni una città sempre più vivibile, per noi e per i nostri nipoti. Per questo credo in una Forlì ‘verde ed elettrica’” dichiara Giorgio Calderoni candidato del Centrosinistra al ballottaggio dell’9 Giugno “Il mio sogno è poi quello di creare ‘Il Parco dei Tre Fiumi’, partendo dal Parco Urbano e dal fiume Montone, allargando l’area verde verso il Ronco e il Rabbi, legando i tre fiumi con un grande spazio verde con ambiti naturalistici e attrezzati per famiglie e sportivi.” Ma Calderoni non dimentica i giovani di Fridays for Future, che attenti all’ambiente nei giorni scorsi hanno sfilato insieme a Greta. “Sono al loro fianco perché trovo fondamentale che il prossimo Consiglio Comunale dichiari di voler combattere il cambiamento climatico in linea con la ‘Carta ONU 2030’, e perché credo sia fondamentale lavorare per contenere l’aumento della temperatura globale e questi ragazzi attivi, che oggi si recheranno al Parco Urbano per pulire il nostro tessuto verde, saranno le mie ‘Sentinelle del Verde’, cittadini attivi che aiutano il Comune a manette pulita e bella la città.”