Trasparenza, lotta alla corruzione e partecipazione: tre dei temi su cui si fonda il suo programma elettorale

“Il Comune deve essere una ‘casa di vetro’. Ho sempre creduto nella legalità e per la legalità ho speso la parte più consistente della mia vita.” Trasparenza, lotta alla corruzione e partecipazione sono tre dei temi su cui si fonda il programma elettorale di Giorgio Calderoni e del centrosinistra. “Per questo se sarò sindaco voglio un Comune che si “laurei“ a pieni voti in trasparenza. E per questo proporrò che il Comune di Forlì aderisca ad ‘Avviso Pubblico’ (Carta di Pisa) come già fatto da Giorgio Gori sindaco del Centro Sinistra a Bergamo, eletto al primo turno. E sulla base di questo si può pensare di creare una sezione ‘open governement’ nel sito comunale aperta a tutti i cittadini, e all’adozione di un ‘patto d’integrità’ nelle gare, che ne garantisca apertamente la trasparenza. Ma ‘Avviso Pubblico’ vuole essere anche un codice etico che propone alcuni suggerimenti, e pone sanzioni oltre che l’obbligo alle dimissioni per i politici che non rispettano l’etica imposta dal Codice. Negli ultimi anni la fiducia degli Italiani verso la politica è progressivamente diminuita, credo che quelle persone che non credono più nella politica come ‘Bene Comune’ vadano riconquistate con operazioni concrete e non con le parole, per questo se sarò Sindaco aderirò a questa Carta e attuerò riforme concrete per la trasparenza a Forlì.