Sala gremita, con circa 280 presenze. Fra i temi caldi: infrastrutture e viabilità, rifiuti ed economia circolare, sostegno agli imprenditori

Forlì – Si conferma una formula di grande successo l’ormai tradizionale confronto fra i candidati sindaco promosso da CNA Forlì città: circa 280 le presenze, fra imprenditori e cittadini, in una sala Zambelli strapiena, la sera di lunedì 6 maggio. Presenti tutti cinque i candidati, che si sono cimentati in un confronto serrato, che ha molto coinvolto gli intervenuti, molti dei quali, data la sala gremita, hanno assistito in piedi a tutta l’iniziativa. L’incontro è stato aperto da Monica Sartini, presidente di CNA Forlì città, che ha illustrato la scelta di dedicare l’assemblea annuale al confronto fra i candidati a sindaco del comune di Forlì, per presentare loro le proposte di CNA in vista del prossimo mandato: “a questo appuntamento si arriva dopo un percorso di ascolto e confronto con i nostri imprenditori. Tante le energie messe in campo per costruire una piattaforma che dia voce in maniera unitaria al mondo che rappresentiamo. Tra i temi più sentiti dalle imprese: appalti a chilometro zero, lotta all’abusivismo e sicurezza in ogni suo aspetto, welfare, riduzione della burocrazia, semplificazione, sostegno alle imprese e fiscalità locale. Su questi temi, questa sera chiederemo un impegno ai candidati e, dopo le elezioni, saremo vigili e come sempre con spirito concreto e costruttivo in prima fila per fare la nostra parte”.

Il professor Giliberto Capano, nella veste di moderatore, ha poi posto alcuni quesiti ai candidatiGiorgio CalderoniMarco RavaioliVeronica San Vicente CapanagaDaniele Vergini e Gian Luca Zattini.

Temi principali trattati: infrastrutture e viabilità, rifiuti ed economia circolare, sostegno agli imprenditori che continuano a investire su Forlì o vogliono iniziare a farlo. Nelle risposte, pur nelle differenze, la totalità dei candidati ha dimostrato di apprezzare la qualità e i contenuti della piattaforma proposta da CNA, che ha raccolto importanti convergenze. Molte sono state le domande da parte del pubblico, in un dibattito frizzante e qualificato. “Voglio ricordare – precisa Monica Sartini – che l’incontro rientra nella campagna che come CNA abbiamo lanciato a livello provinciale in vista delle prossime elezioni amministrative di domenica26 maggio. Lo slogan “CNA lo fa” vuole significare che continueremo a presidiare i temi importanti per le imprese in maniera continuativa durante l’intero mandato, partendo da una convinzione radicata: solo se politica, cittadini ed imprese hanno una visione ed un orizzonte comune, si potranno raggiungere importanti risultati. Nella forza delle imprese, sta il benessere del nostro territorio”.