Un progetto di Ausl Romagna Cultura, Diocesi di Forlì-Bertinoro, Lions Club Forlì-Cesena Terre di Romagna

Sabato 11 maggio alle ore  11 all’Abbazia di San Mercuriale, in Piazza Saffi, saranno presentati i risultati dello studio sulle reliquie di San Mercuriale e della ricostruzione del volto in 3D, in anteprima nazionale.

Interverranno Monsignor Livio Corazza, Vescovo di Forlì -Cesena; don Enrico Casadio, Abate di San Mercuriale; il sindaco di Forlì Davide Drei;  il presidente del Campus Universitario di Forlì Luca Mazzara; il presidente del Lions Terre di Romagna Germano Capacci; Tiziana Rambelli in rappresentanza del gruppo Ausl Romagna Cultura; Monica Fantini vicepresidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

Il progetto, che ha preso avvio con la ricognizione scientifica del 19 settembre scorso, nasce grazie ad una proficua collaborazione tra ricercatori e istituzioni. Protagonisti dell’iniziativa sono Mirko Traversari, antropologo fisico e responsabile del progetto, il gruppo Ausl Romagna Cultura, e la Diocesi di Forlì-Bertinoro, con il contributo del Lions Club Forlì-Cesena Terre di Romagna, particolarmente attivo su attività di valorizzazione e tutela della città di Forlì, che si è dimostrato immediatamente sensibile all’importante iniziativa. Questa seconda fase di studio, che segue la precedente incentrata sui risultati autoptici e radiologici, è focalizzata sui progressi delle indagini genetiche tuttora in corso, ma soprattutto sulla datazione atomica delle reliquie e sulla ricostruzione digitale del volto di San Mercuriale.