Arrestata per furto aggravato

Una cliente sospetta di 49 controllata da un addetto alla sicurezza di un supermercato denunciata poi per furto aggravato. E’ successo qualche giorno fa presso un supermercato cittadino, ove era stato richiesto l’intervento della Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale in poco prima una addetta alla sicurezza antitaccheggio aveva controllato una cliente sospetta, forlivese di 49 anni, ritrovando dentro la sua borsa alcuni oggetti non pagati dopo che aveva già oltrepassato le casse. Il controllo sulla cliente era mirato: già tra le scaffalature l’addetta alla sicurezza l’aveva notata mentre prelevava oggetti che in parte inseriva nella borsa della spesa, in parte nella borsetta personale che aveva a tracolla. Una volta giunta in cassa, la donna ha pagato alcuni oggetti, ed è in questa occasione che è scattato il controllo, che ha portato al ritrovamento nella borsa a tracolla di tredici articoli in maggioranza di tipo alimentare per un controvalore di circa 50 euro, quasi tutte goloserie tra le quali spiccano cinque confezioni di fragole Bio da gr. 300 cadauna per un totale di kg. 1,5. La donna è stata accompagnata in Questura per l’identificazione poiché era senza documenti, e al termine delle attività è risultato anche che a suo carico era pendente un provvedimento di rintraccio affinché le venisse notificato un divieto di ritorno emesso dal Questore di Ravenna a seguito di un pregresso episodio simile accertato a Brisighella.