Si sono aggiudicati i biglietti in tribuna per la Superbike, all’Autodromo di Imola domenica 12 maggio

Quattro sono i vincitori dei premi in palio, tra i cinquantun allievi che hanno seguito il percorso formativo propedeutico alla professione di Tecnico Manutentore di estintori e reti di idranti realizzato in collaborazione con i docenti dell’l’Istituto Tecnico Professionale Alberghetti di Imola, ISQ (Istituto Sicurezza e Qualità) di Savignano sul Rubicone e M.A.I.A. (Manutentori, Assemblatori, Installatori Associati per la Sicurezza). Un percorso quest’anno rivolto in via sperimentale alle classi terze, che si è concluso venerdì 12 aprile con il terzo test di verifica sull’apprendimento degli argomenti trattati nei quattro mesi di lezioni. I vincitori che si sono aggiudicati i biglietti in tribuna per la Superbike, in programma all’Autodromo di Imola domenica 12 maggio, sono: Lorenzo Cioffi della classe terza APM. Matteo Caprara, Andrea Gulminelli e Erik Ozuni della classe terza BPM. Marino Mariani, coordinatore del progetto ISQ, sottolinea: “Quest’anno per dare spazio ai progetti di alternanza scuola-lavoro, su indicazione del Professor Figliano, referente del progetto didattico per l’Istituto Alberghetti, ci si è concentrati sulle classi terze. Rispetto ai 5 anni precedenti, è risultato evidente che gli studenti delle classi quarte e quinte, dove è imminente l’ingresso nel mondo del lavoro, hanno maggiore attenzione e consapevolezza” La competenza in tema di sicurezza e antincendio è sempre più richiesta dal mercato del lavoro, sicuramente “una carta” di spessore in un curriculum vitae, e gli studenti delle classi quinte tornano all’Istituto Alberghetti a richiedere l’attestato di partecipazione che magari in un primo momento non avevano ritirato, perché è proprio il mondo del lavoro a richiedere anche questa competenza.

Gli alunni si sono poi dimostrati interessati ad approfondire quanto appreso in tema sicurezza, rivolgendosi al professor Figliano, per potersi iscrivere ai corsi di completamento – che ISQ e MAIA mettono a disposizione gratuitamente per gli studenti – nei Centri di Formazione di Modena e Savignano sul Rubicone. E se per il mercato gli estintori sono spesso considerati oggetti semplici da manutenzionare e al minor costo, in realtà anche quest’anno, in un piano di studi dove vengono testate le abilità, è emerso quante siano le variabili e le difficoltà, nonostante sia previsto un percorso addestrativo con test di verifica strutturati per riconoscere le principali “non conformità” piuttosto semplici da essere individuate. L’estintore è uno strumento testimone del nostro quotidiano, ci accompagna nella vita di ogni giorno; a scuola, al supermercato, nei cinema, nei musei, nei locali aperti al pubblico, negli ospedali, un oggetto che si dà per scontato, e si pensa non richieda una professionalità puntuale, al contrario: è importantissimo che la manutenzione venga eseguita a regola d’arte, il fuoco non ammette repliche.