La tabella con i dati dei flussi già sul sito

“Alea è a disposizione dei rappresentanti del territorio che vogliano seguire il giro della raccolta fino all’impianto di destino” il direttore generale, Paolo Contò ribadisce la disponibilità a documentare la tracciabilità dei flussi dei materiali raccolti. L’invito è rivolto a rappresentanti del territorio istituzionali (associazioni dei consumatori, di categoria, consiglieri, media ecc). Intanto, l’azienda informa che sul sito istituzionale dell’azienda nella pagina “informazioni ambientali” del menu “amministrazione trasparente” sono a disposizione i dati relativamente i flussi dei rifiuti gestiti da Alea: kg e impianti di destino, attualmente aggiornati al 1° bimestre 2019.

“La violazione delle regole di servizio perpetrata dall’operatore interinale è stata un fatto grave, ma per fortuna isolato e non deve inficiare il lavoro svolto ad oggi – dichiara il direttore Paolo Contò – In attesa di chiudere la procedura di verifica e approfondimento sull’operato del lavoratore, ci tengo a ricordare che la qualità dei materiali riciclati è confermata anche dagli stessi impianti di destino che ci riconoscono un corrispettivo economico proprio in base alla suddetta qualità. Per quanto riguarda la sola frazione di plastica-lattine avviata all’impianto di Herambiente, nel mese di febbraio2019, a fronte del conferimento di 304.760 ton abbiamo ricevuto 23.454€, ovvero ci è stato riconosciuto un importo di 76,96€ per ogni tonnellata, di cui abbiamo anche tracciabilità contabile. Con il mese di marzo entrerà a regime anche il conferimento a Corepla (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Plastica) che ci riconoscerà per il materiale buono conferito un prezzo a tonnellata pari a 280€”, ha concluso Contò.