Si comincerà a pedalare il 1 aprile

Sono più di 400 i ‘nuovi ciclisti’ che dal 1 aprile cominceranno a pedalare  sulla base dell’adesione  al bando “Al lavoro e a scuola in bicicletta”, promosso per il secondo anno dai Comuni di Cesena e Cesenatico nell’ambito del progetto di mobilità sostenibile “Cambiamo marcia” e che mette a disposizione incentivi economici per chi decide di rinunciare all’auto e di raggiungere il posto di lavoro in bici. Questo il risultato finale del bando aperto il 1 marzo e conclusosi alla mezzanotte di domenica 10 marzo. In realtà, le domande pervenute sono state 443 (di cui 385 riferite a Cesena e 58 a Cesenatico). Ma, dopo una prima verifica, sono state depennate alcune iscrizioni doppie e, soprattutto, una trentina di richieste da parte di utenti che avevano già partecipato all’edizione 2018: il bando chiariva, infatti, che non poteva ripresentarsi chi avesse già beneficiato dell’incentivo nella passata edizione del progetto.

Nel dettaglio, a  Cesena sono state ammesse 348 candidature, di cui 325 presentate da lavoratori e 23 da studenti maggiorenni (una delle principali novità di quest’anno). A Cesenatico, invece, le richieste accolte  sono  state 55, di cui 51di  lavoratori, 3 di genitori che accompagnano i figli a scuola e 1 di uno studente maggiorenne.

“Il drappello dei ‘pedalatori’ continua a crescere – sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessora alle Politiche Ambientali Francesca Lucchi – e questo ci fa davvero piacere. Lo scorso anno i partecipanti cesenati al progetto furono 200, e quest’anno il numero aumentato del 75%. Ma, in realtà, non sarebbe sbagliato sommare i due dati: infatti, in questi mesi abbiamo constato che molti dei partecipanti dell’edizione passata continuano ad andare in bicicletta con la stessa assiduità, anche senza la prospettiva dell’incentivo economico. Perché, una volta che si è cominciato a pedalare, ci si rende conto che in bicicletta si può arrivare lontano. Ed è proprio questo l’obiettivo del bando e, più in generale, del progetto ‘Cambiamo marcia’: spingere il maggior numero di persone a modificare le proprie abitudini di spostamento, scegliendo forme di mobilità più sostenibile”.

In questi giorni, a tutti i ‘nuovi ciclisti’ cesenati è stata inviata una mail per invitarli a presentarsi all’ufficio Mobilità del Comune  entro il 29 marzo per concordare il tragitto da percorrere e fornire tutte le informazioni necessarie per l’utilizzo dell’app Wecity, che servirà per la rendicontazione e il conseguente calcolo degli incentivi. L’obiettivo è quello di metterli su strada a partire da lunedì 1 aprile. Come già annunciato, quest’anno il progetto si protrarrà per sette mesi (da aprile a ottobre) con un allungamento di due mesi del periodo di erogazione degli incentivi.

Per ciascun partecipante è previsto un incentivo di 25 centesimi per ogni chilometro del percorso da casa al lavoro (o a scuola), con un tetto massimo di 50 euro al mese. A fronte di questo contributo si richiede l’impegno a garantire un numero minimo di 20 chilometri nell’arco dei sette mesi (altrimenti si perde il diritto al contributo). La rendicontazione dei chilometri percorsi sarà effettuata attraverso l’apposita app.