L’assessore alla sicurezza Ravioli: “Sarà ripristinato entro l’anno l’uso delle telecamere”

Fabrizio Ragni,  capogruppo comunale   di Forza Italia,  ha portato in consiglio comunale il caso evidenziato da alcuni cittadini che hanno  usufruito del sottopasso pedonale di attraversamento di Viale Vittorio Veneto: “Oltre al degrado in cui versa la struttura dovuta ad atti vandalici,  le  due videocamere di sorveglianza poste alle due entrate  non sono funzionanti da molto e in calcolato tempo. Una “disfunzione” molto grave se si pensa che il sottopasso può essere usufruito 24 ore su 24  quindi anche la notte e che in assenza di videosorveglianza  chiunque   potrebbe rimanere vittima di episodi di microcriminalità”. L’assessore alla sicurezza Marco Ravaioli ha confermato  la circostanza ed ha ricordato che  sarà ripristinato l’uso delle videocamere entro il 2019 e che, inoltre, nell’anno in corso, dovrà avere attuazione il programma comunale della videosorveglianza con nuovi impianti  e della messa a norma  delle videocamere non funzionanti.

“Considerato che le videocamere di   Viale Vittorio Veneto  sembrano essere in quelle condizioni da chissà quanto tempo – ha conclus Ragni – troviamo incomprensibile che la giunta prometta di attivarsi entro l’anno, senza una precisa data, rinunciando a mettere in sicurezza  l’impianto in tempi celeri, avviando nel contempo una campagna di  sensibilizzazione per invitare i cittadini ad utilizzare il sottopasso . Promettiamo  fin d’ora che una volta al governo della città la sicurezza e il controllo del territorio sarà una delle priorità del centrodestra.”