“Forlì aderisce allo spirito europeista e promuove esposizione della bandiera”

Nella mattinata di mercoledì 6 marzo si è tenuta a Milano, a Palazzo Marino sede del Comune, l’iniziativa denominata “I Comuni per l’Europa – 100 piazze per l’Europa”, promossa da Legautonomie, con la partecipazione di Romano Prodi già presidente della Commissione Europea e promotore della proposta di esposizione della bandiera europea nella giornata del 21 marzo, primo giorno di Primavera e festa di San Benedetto da Norcia, Patrono d’Europa, come giorno di rilancio degli ideali di pace e cooperazione sui quali si fonda l’Unione Europea, come sviluppo della cultura europea proteso al futuro e come processo di costruzione dell’ideale comunitario. All’evento ha preso parte il sindaco di Forlì, Davide Drei, che inserisce così Forlì tra i primi Comuni che aderiscono all’invito.

“Credo nell’importanza di questa iniziativa perché credo che l’Europa unita sia la strada unica per il nostro futuro”, dichiara il sindaco. “In anni difficili e di paure diffuse, un’Europa unita e forte è garanzia di sviluppo non solo per l’Europa stessa, ma per tutto il mondo. E noi dobbiamo lavorare, insieme, per dare voce ad una Europa che è presidio contro le disgregazioni mondiali, patria del welfare state e portatrice dei valori fondanti di democrazia, libertà e giustizia sociale. Ecco perché Forlì aderisce allo spirito europeista e raccoglie l’invito che ci viene rivolto, impegnandosi a promuovere presso i forlivesi l’esposizione della bandiera dell’Unione Europea, a fianco a quella dell’Italia, come emblema di solidarietà, umanesimo e rispetto tra i popoli. Perché non c’è Italia senza Europa e non c’è Europa senza Italia”.