Si è svolto il corso di formazione che ha coinvolto i servizi regionali dell’Emilia-Romagna dell’Umbria e delle Marche

Si è svolto nei giorni 9 e 10 febbraio, presso Capaccio di Santa Sofia nei locali di Romagna Acque, un importante corso di formazione per il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico che ha coinvolto i servizi regionali dell’Emilia-Romagna dell’Umbria e delle Marche. Le due giornate formative hanno visto coinvolti circa venti tecnici, i delegati e i vicedelegati, e gli istruttori delle tre regioni; il corso è stato l’inizio del percorso formativo, che durerà circa un paio di anni, per venti operatori di soccorso, che avranno come obiettivo quello di raggiungere la qualifica di Tecnico di Ricerca. Un evento molto importante, che è a dimostrazione della grande sinergia che c’è all’interno del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. L’evento è stato realizzabile anche grazie al prezioso contributo di Romagna Acque che ha messo a disposizione i suoi alloggi e i suoi spazi per tre giorni.