La Polizia passa al setaccio i dintorni delle scuole e i luoghi frequentati dai giovani

Due giornate di controlli da aprte della Polizia di Stato nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”, al quale hanno partecipato pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale e della Squadra Mobile della Questura di Forlì, del Reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna Orientale” di stanza a Bologna, equipaggi di cinofili con cani antidroga, e anche la Polizia Municipale. I controlli sono stati effettuati nelle giornate di sabato 26 e martedì 29 gennaio. L’attività si è sviluppata nelle adiacenze degli istituti scolastici del comprensorio, prima e dopo l’orario delle lezioni, e nel corso della mattinata nei luoghi di aggregazione giovanile mediante il monitoraggio delle zone dove spesso trascorrono il tempo i ragazzi che non si sono recati a scuola. Nell’ambito di questa attività, sabato scorso sono stati rinvenuti e sequestrati circa 25 grammi di sostanza stupefacente tipo haschish, abbandonati nei pressi di un istituto superiore da parte di chi, probabilmente allertato della presenza in zona della Polizia, è riuscito a disfarsene per tempo, favorito dalla confusione tipica delle entrate e uscite di massa dei giovani ad inizio/fine orario lezioni. Un primo involucro è stato ritrovato nel giardino restrostante l’istituto, e conteneva 23 grammi di haschish suddivisi in dosi ed un piccolo quantitativo di “marijuana”; un secondo involucro invece è stato ritrovato nei pressi dell’uscita del medesimo istituto. Entrambi i rinvenimenti sono riconducibili al “fiuto” dei cani antidroga “MIA” e “AMPER” effettivi al reparto cinofili della Polizia di Stato di Firenze e qui in trasferta per questa operazione.

I controlli di martedì, ai quali ha partecipato il cane antidroga “YAGO” in servizio presso il Reparto cinofili della Polizia di Stato di Bologna, hanno invece portato al ritrovamento di circa sette grammi, tra haschish e marijuana, abbandonati da alcuni giovani che erano stati notati gravitare in una piazzetta nei pressi della Stazione ferroviaria. In questo caso il controllo è avvenuto verso le 10, cioè in orario in cui le lezioni erano ampiamente in corso, pertanto si tratta di giovanissimi che non si sono recati a scuola.

Nell’ambito di questi stessi controlli sono stati rintracciati in città due minorenni segnalati per essersi allontanati dalle comunità giovanili dove erano collocati per decisione della magistratura; i ragazzi sono stati prontamente consegnati agli affidatari, anche grazie alla collaborazione con i servizi sociali territoriali.